Quanto bisogno c’è!!!!!!!

Credo che una vita sia semplice sia uno dei desideri più difficili da realizzare….c’è così tanta confusione nel mondo,, tanto rumore e tanto assurdo protagonismo….ma non siamo così importanti!!!!!!

Vivere placidamente assoparando le piccole immense cose che la vita ci dà….sarebbe fantastico!

… All’improvviso un ritrovamento e tanta nostalgia, ma dolce.. 

… Giornata molto rilassante,  in casa: TV,  ventilatore ed il tavolo di cucina invaso dal contenuto di una vecchia grande scatola che tenevo in garage da una vita.  Sapevo bene cosa conteneva,  i miei vecchi giornali di uncinetto,  maglia,  scrap,  ecc ecc. 

Quello che non sapevo ci fosse è  un cartoccio tutto sgualcito contenente varie mattonelle ad uncinetto… Ma non le jo fatte io!!!! 

I casi sono due, o sono opera di mia madre o di mia nonna… Emozionante pensare alle mani di  mia nonna che ricordo benissimo e ancor di più  cercare di capire,  di indovinare quale fosse il suo progetto…

Sicuramente troverò il modo per dare il giusto risalto a questi fiocchi di neve in cotone.. 

Il pesto ai tre pesti

Più che una ricetta vera e propria lascio qua un’idea per un condimento per la pasta, ma anche per dei crostini, per accompagnare dei crostacei o delle semplici uova bollite…o quello che la fantasia vi suggerisce, per esempio ieri sera ho servito grocchetti di patate fatti in casa (ricetta qua →CLICK!) conditi proprio con questo pesto e sono risultati buonissimi!

Ingredienti

Basilico
Rucola
Zucchine freschissime
olio evo
sale e pepe
uno spicchio d’aglio (facoltativo)
Pinoli

Preparazione

Tagliare a rondelline sottilissime le zucchine crude.
Inserire tutto nel bicchiere del fullatore ad immersione e semplicemente frullare…
riporre in frigo.
Potete coprire la superficie con dell’olio evo per mantenere questo pesto, oppure congelarlo…anche nella vaschetta del ghiaccio..per avere sotto mano uin insaporitore fantastico!

Castelfalfi, borgo deliziosamente fantasma

Sicuramente questo borgo si popolerà durante la bella stagione avendo al suo attivo una gestione lanciatissima riguardante alloggi, piscine, campi da golf e via dicendo, quindi a me piace visitarlo adesso, quando praticamente non c’è nessuno, ma nessuno veramente.

Domenica scorsa era una bellissima giornata di sole che anticipava la primavera (non come oggi che fa freddo ed il tempo è grigio) e una fermata a Castelfalfi (che dista circa 20 minuti da casa mia) è stata..rigenerante.

Una volta parcheggiata la macchina fuori dal borgo ci siamo inoltrati percorrendo la stradina che porta al centro e non abbiamo incontrato assolutamente nessuno, la strada era deserta, come ben si vede dalle foto

Continue reading “Castelfalfi, borgo deliziosamente fantasma”