Pagnottelle nel coccio

Dalla finestra della cucina, con un alone di tristezza che si fa sempre più prepotente guardo piovere piano piano e fitto fitto

La giornata sarà così, e domani idem

Eh no!!!

Fuori piove e la giornata è umida e uggiosa ma in casa mia occorre cambiare andamento, quindi niente di meglio che riempire la cucina di profumini invitanti e confortanti…cosa di meglio del profumo del pane????

Quale giornata migliore per provare a cucinare il pane nel coccio?

Ho provato e il risultato mi…anzi…ci ha soddisfatti.

Ingredienti:

800 gr farina 00

30 gr. sale

1 bustina di lievito di birra PaneAngeli per Pizza bella alta oppure una bustina di lievito id birra secco qualsiasi

540 gr acqua

Preparazione:

Ho versato nel cestello della macchina del pane l’acqua e sopra la farina precedentemente mescolata al sale ed al lievito, ho azionato il programma per impasti che cuociono fuori dal forno ed ho aspettato che l’impasto lievitasse dentro la macchina finchè il cestello poteva contenerlo (in tutto circa 1 ora e 30 minuti).

Se lavorate l’impasto a mano considerate un paio d’ore di lievitazione.

Ho acceso il forno a 250° e ci ho messo il famoso coccio (pentola in coccio con coperchio)

Ho quindi trasferito l’impasto sulla spianatoia e gli ho dato la forma di un filone che ho diviso in due parti uguali.

Ho lavorato ogni parte creando delle pieghe e dandogli la forma di una pagnotta.

Con molta attenzione a non bruciarmi ha estratto il coccio dal forno, ho adagiato le due pagnottelle e ho infornato facendole cuocere coperte per 30 minuti, poi ho tolto il coperchio e cotto ancora per 20 minuti.

Il profumo era super consolante, il pane è venuto croccantissimo e dentro era soffice soffice….fantastico!

lucia

Chi sono?…bella domanda…sinceramente con precisione assoluta non saprei dire, ma una certezza c’è, sono una tipa che ama conoscere, curiosa di tutto e che adora letteralmente usare le mani per imparare ed applicare svariate tecniche ed usa il cervello per sognare in proporzione biblica….sono patologica per i sogni ad occhi aperti….talvolta non so più dove finisce la realtà ed inizia il sogno e viceversa. Nonostante ciò…quando proprio occorre…ahimé..sono anche molto concreta… Sono 100% toscana…innamorata della mia terra…fantastica! sono figlia (chiaramente) ero sorella (…..) sono moglie sono madre sono semplicemente lu…piacere di conoscerti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...