Trippa.. a modo mio

Trippa a modo mio perchè in realtà la ricetta della trippa come viene fatta a Firenza è diversa, ma io la preferisco così perchè è molto più leggera e buona…
Devo precisare che esistono tre tipi di trippa, e viene molto buona anche usandoli tutti e tre insieme, facendo un misto delle tre varietà, così come con due delle tre o solamente un tipo, come ho fatto io, perchè in macelleria avevo trovato proprio un bel pezzo giusto e che mi piaceva, in questa ricetta ho quindi usato la “centopelli”.

Ingredienti:

trippa già lessata inun solo pezzo
una salsiccia
cipolle dorate e rosse
pomodori maturi (o pelati)
olio evo
sale e pepe
brodo
parmigiano

Preparazione:

Lavare bene la trippa sotto acqua corrente.
Tagliare a striscioline sottili la trippa, e questa operazione è importante, perchè se sono sottili il risultato è sicuramente migliore, quelle che si trovano già tagliate sono sempre troppo spesse! Non vanno bene.
Affettare sottilmente le cipolle
Mettere al fuoco una casseruaola e far soffriggere brevemente le cipolle in poco olio e con una salsiccia sbriciolata. Basta veramente poco, non fate un soffritto vero e proprio, servirebbe solo a rendere il tutto pesante, là dove invece la trippa è di per se digeribile.
Aggiungere la trippa e far insaporire un paio di minuti,
Aggiungere i pomodori spellati o i pelati
Salare e pepare, e far cuocere a fiamma bassa finché la trippa non risulterà tenera, occorrono un paio d’ore…io la cucino a lungo.
Deve risultare una carne che ha ben preso il sughetto, che deve essere rosso e non sbiadito e neanche acquoso.
Se durante la cottura asciuga troppo allungare con del brodo.
Servire con un’abbondante grattugiata di parmigiano, anzi, prevedete in tavola la formaggera, ci sta non bene, benissimo!

lucia

Chi sono?…bella domanda…sinceramente con precisione assoluta non saprei dire, ma una certezza c’è, sono una tipa che ama conoscere, curiosa di tutto e che adora letteralmente usare le mani per imparare ed applicare svariate tecniche ed usa il cervello per sognare in proporzione biblica….sono patologica per i sogni ad occhi aperti….talvolta non so più dove finisce la realtà ed inizia il sogno e viceversa. Nonostante ciò…quando proprio occorre…ahimé..sono anche molto concreta… Sono 100% toscana…innamorata della mia terra…fantastica! sono figlia (chiaramente) ero sorella (…..) sono moglie sono madre sono semplicemente lu…piacere di conoscerti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...