…E lui che non ti volle creder morta Bussò cent’anni ancora alla tua porta

Questa porta mi ha ricordato la struggente Canzone di Marinella…porta talmente vecchia, talmente consumata che…sembra veramente che qualcuno abbia bussato per 100 anni a quella porta proprio nel foro che si è creato sopra la maniglia…in realtà è la porta di una chiesa…ma a me ricorda la canzone di De Andre’
Restando in tema di vecchi portoni (vedi precedente post qua: → Non è solo un portone)

lucia

Chi sono?…bella domanda…sinceramente con precisione assoluta non saprei dire, ma una certezza c’è, sono una tipa che ama conoscere, curiosa di tutto e che adora letteralmente usare le mani per imparare ed applicare svariate tecniche ed usa il cervello per sognare in proporzione biblica….sono patologica per i sogni ad occhi aperti….talvolta non so più dove finisce la realtà ed inizia il sogno e viceversa. Nonostante ciò…quando proprio occorre…ahimé..sono anche molto concreta… Sono 100% toscana…innamorata della mia terra…fantastica! sono figlia (chiaramente) ero sorella (…..) sono moglie sono madre sono semplicemente lu…piacere di conoscerti!

Una risposta a "…E lui che non ti volle creder morta Bussò cent’anni ancora alla tua porta"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...