Il collo ripieno!!!

Immagino che qualcuno storgerà il naso davanti a questa ricetta….invece è assolutamente indimenticabile.

Fa parte dei miei ricordi d’infanzia e quindi la mangio da una vita.

Proporrerei più spesso questo piatto ma qua dove abito io non si reperisce facilmente il collo di un buon pollo, o gallina o cappone…molto probabilmente è apprezzato assai.

Si tratta di una ricetta tipica toscana, non ho idea se venga cucinata anche in altre regioni italiane. Non vi dò dosi precise perchè molto dipende dalla grandezza dei colli…regolatevi voi…ok…iniziamo.

Ingredienti per due colli di pollo

colli di pollo
trito di aglio e prezzemolo
due fegatini di pollo
mezza salsiccia
due fette di mortadella
un pezzo di polpa di maiale o di manzo o di petto di pollo
qualche pistacchio (senza esagerare)
sale e pepe
1 uovo
pangrattato
pamigiano grattugiato
odori per il brodo

Preparazione

wp2

Per prima cosa fiammeggiare i colli per sbruciacchiare quello che resta delle piume (altrimenti ve le ritrovate in bocca e noi non vogliamo questo) facendo attenzione a non rovinare la cresta che è molto apprezzata.
Adesso occorre togliere l’osso del collo, non è un’operazione difficile ma bisogna fare attenzione a non rompere la pelle altrimenti fuoriesce il ripieno (e noi non vogliamo questo) quindi con delicatezza procedete a toglierlo magari con l’aiuto di un coltellino.
A questo punto lavate i colli sotto l’acqua corrente e mettetili a perdere l’acqua.
Nel frattempo mettiamo al fuoco l’acqua con gli odori e poco sale (abbiamo messo una farcia saporita).
Con un robot da cuina (o con cosa preferite) fate un trto delle carni elencate sopra aggiungendo anche il composto di aglio e prezzemolo il pangrattato, l’uovo e il parmigiano e per ultimi i pastacchi interi.
Non riempite troppo i colli altrimenti si spaccherà la pelle e non va bene.
Chiudete l’apertura del collo con spago da cucina.
Io avvolgo singolarmente ogni collo in un pezzo di tessuto pulito e lo lego come fosse un salame perchè questo evita la fuoriscita del ripieno in caso di rottura, chiaramente questo tessuto poi lo getto via!!!
Quando l’acqua con gli odori bolle metto i colli così confezionati e faccio cuocere per circa un’oretta e mezza a fuoco basso, se usate la pentola a pressione dovrebbero bastare 40 minuti.
Una volta cotti, li tolgo dal tessuto e li faccio riposare qualche istante, quindi procedo ad affettarli e servirli ben caldi magari con un purè di patate e sformati di verdure varie, ottimi anche con sott’olio o sott’aceto….che dire???? …se provate fatemi sapere!

lucia

Chi sono?…bella domanda…sinceramente con precisione assoluta non saprei dire, ma una certezza c’è, sono una tipa che ama conoscere, curiosa di tutto e che adora letteralmente usare le mani per imparare ed applicare svariate tecniche ed usa il cervello per sognare in proporzione biblica….sono patologica per i sogni ad occhi aperti….talvolta non so più dove finisce la realtà ed inizia il sogno e viceversa. Nonostante ciò…quando proprio occorre…ahimé..sono anche molto concreta… Sono 100% toscana…innamorata della mia terra…fantastica! sono figlia (chiaramente) ero sorella (…..) sono moglie sono madre sono semplicemente lu…piacere di conoscerti!

7 risposte a "Il collo ripieno!!!"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...